giovedì, Settembre 24, 2020

, semi professionale ma economico

- Advertisement -

DJI è leader indiscusso nel mercato dei , soprattutto con la propria gamma Phantom. Offrono RTF () calibrati e pronti al volo.

Il modello standard è la versione economica dei più avanzati Advanced e Professional: è dotato di fotocamera in grado di catturare video a 2.7K, livestream con /tablet e controller di volo intelligente. La batteria offre più di 20 minuti di tempo di volo.

La camera è montata su un motorizzato: è in grado di catturare video a 30 fps in 2.7K, 1080p a 48 fps o 720p a 60fps. I video a 2.7K sono un’opzione che lo rende superiore al Phantom 3 Advanced, anche se quest’ultimo può però registrare a 60fps, ottimo per i slow motion.

 è molto diverso dai modelli Professional e Advanced, anche se nello stile e  design generale rimane molto simile. La batteria è la stessa utilizzata dagli altri due modelli: una batteria da 4480 mAh 15.2 v LiPo che gli consente un volo di quasi 25 minuti. La fotocamera utilizza una scheda MicroSD per memorizzare video e foto.

E allora quali sono le differenze? Prima di tutto i rotori del Phantom 3 Standard  sono montati verticalmente, mentre quelli sul modello Professional hanno una leggera inclinazione per una maggiore stabilità. La tecnologia di streaming avviene tramite WiFi, piuttosto che tramite la tecnologia di : la qualità dello streaming non è affatto della stessa qualità rispetto alle versione Advanced e Professional, anche se qualitativamente molto alta.

Non dispone inoltre dei due sensori di posizionamento che sono disponibili sul Professional e sull’Advanced.

Lato controller dispone di due levette per il controllo del  e della rotazione. Come per i fratelli maggiori ci sono anche due interruttori sulla sinistra e sulla destra, S1 e S2, che in funzione della modalità scelta, sono utilizzati per la configurazione e il sistema return-to-home. A sinistra è presente un quadrante per controllare l’inclinazione del  verso l’alto o il basso e si ha il controllo diretto alla fotocamera.

Lo Standard, come già anticipato, lavora molto tramite l’app smartphone che consente il funzionamento di base della fotocamera, soprattutto per le fasi di avviamento e interruzione della registrazione. L’applicazione difatti consente  di accedere velocemente alle impostazioni della fotocamera, regolando la compensazione dell’esposizione, l’ISO e molte altre funzioni.

Dal costo, di poco superiore ai 500€, potrebbe sembrare un modello entry level, ma offre tutto quello che può servire ad un videografo o ad un fotografo per poter lavorare, compresa la facilità di volo.

[ box=”B013J39S0M”]

- Advertisement -

Latest news

Selfly, il drone portatile che si trasforma in cover per smartphone

Un drone da portare sempre dietro, a portata di "smartphone": anche perchè è creato per essere una cover per il vostro smartphone. Si chiama...
- Advertisement -

L’ISIS modifica i droni commerciali per scopi terroristici

L', stando a fonti che giungono dalle zone dell'Iraq, starebbe modificando pesantemente droni commerciali equipaggiandoli con l'esplosivo, per farli poi cadere su obiettivi militari....

Snapdragon Flight Drone Platform, da Qualcomm l’intelligenza artificiale sbarca sui droni: voleranno da soli?

2017 porta ulteriori novità nel mondo dei droni. L'azienda americana Qualcomm, leader nei microprocessori per soluzioni mobile, ha presentato all'evento di Las Vegas...

Airblock, il drone “modulare” che non si rompe

Il CES, arrivato all'edizione 2017, porta novità anche nel mondo dei droni. Uno di quelli che sta incuriosendo di più è l'AirBlock, è una...

Related news

Selfly, il drone portatile che si trasforma in cover per smartphone

Un drone da portare sempre dietro, a portata di "smartphone": anche perchè è creato per essere una cover per il vostro smartphone. Si chiama...

L’ISIS modifica i droni commerciali per scopi terroristici

L'ISIS, stando a fonti che giungono dalle zone dell'Iraq, starebbe modificando pesantemente droni commerciali equipaggiandoli con l'esplosivo, per farli poi cadere su obiettivi militari....

Snapdragon Flight Drone Platform, da Qualcomm l’intelligenza artificiale sbarca sui droni: voleranno da soli?

CES 2017 porta ulteriori novità nel mondo dei droni. L'azienda americana Qualcomm, leader nei microprocessori per soluzioni mobile, ha presentato all'evento di Las Vegas...

Airblock, il drone “modulare” che non si rompe

Il CES, arrivato all'edizione 2017, porta novità anche nel mondo dei droni. Uno di quelli che sta incuriosendo di più è l'AirBlock, è una...
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui