giovedì, Settembre 24, 2020

, una delle prime camere 360° di “qualità”

- Advertisement -

Eh sì, il mercato sta facendo arrivare le prime camere a 360° di buona qualità. In attesa della Nikon KeyMission 360, oggi abbiamo provato la , una fra le più vendute su , disponibile da fine ottobre del 2015.

La Ricoh Theta S si gestisce attraverso l’app scaricabile dagli store e , il che la rende molto versatile. Per scatti a distanza la portata all’aperto è di quasi 20 metri, anche se si sente la mancanza di un autoscatto a tempo (che si spera venga implementato in nuove versione dell’app).

Per effettuare scatti di qualità è ovviamente necessario uno stativo, tipo quelli per microfoni o un cavalletto. Rispetto alla sorella minore, la Ricoh Theta M15, la qualità è di molto superiore. I video non risentono più nè del rumore in ambienti poco luminosi nè delle fastidiosi giunzioni nei momenti di spostamento rapido, anche a fronte dell’incremento dei FPS, portati da 15 a 30.

E’ l’ideale per tutti gli appassionati di foto sferiche, nonchè per tutti i grafici 3D che utilizzano l’ per generare effetti fotorealistici alle loro produzioni.

La memoria interna da 8 Gb consente di salvare fino a 1600 foto o 65 min. di registrazioni video complessivi (25 min. massimi per ogni video).

Lato video bisogna considerare l’effetto sfera. Il avviene su tutti e 360 i gradi della camera, motivo per cui la porzione che si vede è solo una parte della ripresa, che qualitativamente è molto simile alla risoluzione dei formati PAL di qualche anno fa. Conviene aspettare le camere a 360° con supporto 4K per poter apprezzare la qualità effettiva di questa tecnologia.

Qui un breve video che la vede posizionata su un .

Occhio al consumo di batteria dell’applicazione su telefono. Il battery drain è evidente, quindi è consigliato dotarsi di power bank o batterie aggiuntive.

La Ricoh Theta S la si può trovare su a 399€ con spedizione gratuita.

[amazon box=”B014US3FQI”]

- Advertisement -

Latest news

Selfly, il drone portatile che si trasforma in cover per smartphone

Un drone da portare sempre dietro, a portata di "smartphone": anche perchè è creato per essere una cover per il vostro smartphone. Si chiama...
- Advertisement -

L’ISIS modifica i droni commerciali per scopi terroristici

L'ISIS, stando a fonti che giungono dalle zone dell'Iraq, starebbe modificando pesantemente commerciali equipaggiandoli con l'esplosivo, per farli poi cadere su ....

Snapdragon Flight Drone Platform, da Qualcomm l’intelligenza artificiale sbarca sui droni: voleranno da soli?

CES 2017 porta ulteriori novità nel mondo dei droni. L'azienda americana Qualcomm, leader nei microprocessori per soluzioni mobile, ha presentato all'evento di Las Vegas...

Airblock, il drone “modulare” che non si rompe

Il CES, arrivato all'edizione 2017, porta novità anche nel mondo dei droni. Uno di quelli che sta incuriosendo di più è l', è una...

Related news

Selfly, il drone portatile che si trasforma in cover per smartphone

Un drone da portare sempre dietro, a portata di "smartphone": anche perchè è creato per essere una cover per il vostro smartphone. Si chiama...

L’ISIS modifica i droni commerciali per scopi terroristici

L'ISIS, stando a fonti che giungono dalle zone dell'Iraq, starebbe modificando pesantemente equipaggiandoli con l'esplosivo, per farli poi cadere su obiettivi militari....

Snapdragon Flight Drone Platform, da Qualcomm l’intelligenza artificiale sbarca sui droni: voleranno da soli?

CES 2017 porta ulteriori novità nel mondo dei droni. L'azienda americana Qualcomm, leader nei microprocessori per soluzioni mobile, ha presentato all'evento di Las Vegas...

Airblock, il drone “modulare” che non si rompe

Il CES, arrivato all'edizione 2017, porta novità anche nel mondo dei droni. Uno di quelli che sta incuriosendo di più è l'AirBlock, è una...
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui