Iraq Drone

L’ISIS modifica i droni commerciali per scopi terroristici

L’ISIS, stando a fonti che giungono dalle zone dell’Iraq, starebbe modificando pesantemente droni commerciali equipaggiandoli con l’esplosivo, per farli poi cadere su obiettivi militari. E inoltre si dice che una delle strategie del gruppo estremista per incutere il terrore sia l’utilizzo degli stessi su civili inermi.

L’utilizzo di droni come strumenti bellici non è una novità: gli addetti alle operazioni di guerra in Iraq dicono che già dall’estate del 2015 sono operativi quadricotteri modificati per studiare il nemico. Ma l’ISIS avrebbe cominciato a trasformare  i droni in veri e propri kamikaze.

Ed è proprio l’United States Central Command, CentCom, che, declassificando le foto dei droni commerciali utilizzati dall’Isis su Mosul, ha di fatto ammesso che ormai la tecnologia dei droni non è da tempo esclusiva pertinenza dei militari. Ormai, con poche centinaia di euro, chiunque può acquistare un drone stabilizzato dotato di telecamera HD e GPS.

ISIS CentCom

La situazione appare decisamente delicata e il fenomeno è attualmente studiato per capirne entità, porta ta e rischi. Soprattutto per comprendere fino a quale punto l’ISIS intenda spingersi con l’utilizzo di questi droni modificati.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *